Microracconto della Domenica n°99 – “Figlia del tempo”

Marzo 1306. Firenze.

Non è vero che in quegli anni tutto fu meraviglioso. La verità è che se proprio si deve ricordare è meglio scegliere i ricordi in base al piacere. Quella era stata una giornata assolutamente storta, era arrabbiata. Gli piantava gli occhi addosso e parlava veloce e nervosa. Lui rimaneva pacato, provava a spiegarle che farsi prendere dalle emozioni era inutile.

Se ti è piaciuto condividi!
Leggi tutto

Microracconto della Domenica n°81 – “Friburgo in Brisgovia”

Friburgo, 77 anni dopo.20321_10205989227522428_8102481628850961628_n

La locanda non c’era più, non c’era più niente di quella Friburgo che ricordava così bene pur non essendoci mai stato prima. Nessuna delle strade che partivano dalla cattedrale arrivava in luoghi già visti. Aveva lasciato gli altri a gironzolare per le vie del centro, probabilmente in quel momento erano a bere birra in qualche pub cercando di dimenticare i loro molti mali.

Se ti è piaciuto condividi!
Leggi tutto

Microracconto della Domenica n°60 – “Una vita di espiazione”

Primavera del 1944 – Île-de-France

– Io sono un soldato. Non mi interesso di politica.

Così li aveva liquidati qualche giorno prima ma l’uomo che aveva davanti sorrise e gli disse che gli dava quarantotto ore per cambiare idea, che senza di lui le possibilità di riuscire si dimezzavano e che ormai, visto che aveva parlato con loro, il pazzo con baffetti lo avrebbe fatto ammazzare comunque.

Se ti è piaciuto condividi!
Leggi tutto

Microracconto della Domenica n°46 – “Teoria e pratica del passato”

Sdraiato sul divano con gli occhi fissi al soffitto si rivolse allo gnomo seduto in terra.
– Non è come ricordare cosa hai mangiato ieri. È successo un sacco di tempo fa. E poi è strano, sono sensazioni; più si va lontano nel tempo e più lo schermo della propria memoria sfarfalla. Non hai più date, hai per la testa unità di misura diverse, devi stare più attento e tutta la tua attenzione non basta. E poi non hai riferimenti incrociati. E che fai… vai a trovarti in un cimitero in Germania? O entri in un archivio pieno di polvere alla ricerca di quel registro? C’è qualcun altro che sa com’era Babilonia? E prima? No amico mio, non puoi farlo. Mettiamola così: ti racconto un sogno.

Se ti è piaciuto condividi!
Leggi tutto

Microracconto della Domenica n°41 – “Il prato di Santa Croce”

Primavera del 1284. Firenze.

Due ragazzi in un prato che sarebbe diventato importante chiacchieravano di morte, di Dio e di donne. Probabilmente gli unici tre discorsi che vale la pena fare, tre dei tanti discorsi che nonostante i secoli non cambiano mai. Ce n’era una, di donna, una di quelle donne che quando la guardi non si imbarazza, che hanno occhi in grado di scrutarti l’anima.

Se ti è piaciuto condividi!
Leggi tutto
Pagina 1 di 3123