Family Day

In realtà scrivo solo per hobby, mi fa mangiare il lavoro in un bordello (si sappia, niente di illegale). Vedo coppie di uomini, coppie di donne, gruppi, gruppi misti, imprenditori che si fanno frustare, puttane, puttani, gente che mette in vendita il proprio corpo, amanti, uomini con figli bellissimi che alla notte si travestono (e sono persone splendide), triangoli di fratelli e di parenti, giovani con vecchi, vecchie con giovani, può venirvi in mente qualsiasi cosa: ce l’ho. La città in cui vivo fa 900mila abitanti, stringo la mano a 200mila di loro (fatevi due conti statistici). 

Se ti è piaciuto condividi!
Leggi tutto

Appunti di viaggio. Il labirinto, Marocco – Giorno 2

LabirintoInizio altisonante: nella letteratura mistica occidentale il labirinto riveste importanza cruciale … be’, chi ne parla non è ancora passato per la Medina di Marrakech altrimenti lo farebbe diversamente: altro che disegnini a Chartres (sento sulla pelle il brivido degli “asceti” chiacchiere e distintivo a questa affermazione).

Se ti è piaciuto condividi!
Leggi tutto

Appunti di viaggio. Marrakech, Marocco – Giorno 1

MarrakechEbbene sì, hanno vinto loro, hanno vinto gli europei, quelli scemi, quelli che non sanno parlare d’altro che di paura e che lo fanno senza mai avere messo piede fuori casa. Vincono loro perché il pensiero: “Ma sarà sicuro partire ora?”, l’ho fatto pur sapendo che il Marocco al momento è più sicuro e con meno fobie di Roma, della Francia o di qualsiasi angolo d’Europa.

Se ti è piaciuto condividi!
Leggi tutto

Chiuso per lutto

Chiuso per lutto in seguito ai fatti di Parigi.

Chiuso per lutto

Se ti è piaciuto condividi!
Leggi tutto

Un bambino in riva al mare

Lo gnomo sedeva su quella spiaggia, guardava il cadavere galleggiare e non diceva niente. La bimba mai nata gli arrivò vicino e gli poggiò una mano sulla spalla.

– Devo essere più felice io a non essere mai stata?
– Ascolta il vento.

Se ti è piaciuto condividi!
Leggi tutto

Je suis Charlie – Ci sono cose che non dovrebbero succedere

charlie_webCi sono cose che non dovrebbero succedere.

Il bambino, lo gnomo, l’uomo con le rughe, il guardiano del bordello e quello del giardino dei pazzi, la donna immortale che mi passeggia a fianco e i due amanti che nel tempo si inseguono da prima che il tempo venisse creato, nessuno di loro è di questo mondo perché nel loro mondo non esiste e non può esistere nulla di quello che è accaduto. Neppure nei loro inferni può accadere qualcosa di simile, perché quei luoghi possono essere malvagi ma non saranno mai stupidi.

Se ti è piaciuto condividi!
Leggi tutto
Pagina 1 di 212