Inverni lontani

La neve verrà leggera come piccole piume d’oca, soffermandosi prima sugli alberi, quindi filtrerà tra i rami posandosi infine sui cortinari gelati, sugli arbusti di mirtillo, sul muschio come velo di zucchero su una torta. Le lepri, i caprioli, i cervi staranno immobili a guardare il nuovo paesaggio. Le volpi dentro la tana spingeranno fuori il naso per fiutare il nuovo e antico odore che ritorna. Ma quando sarà tutto bianco, si ricorderanno gli scoiattoli dove hanno nascosto le provviste? Il vecchio urogallo dello Scoglio del Tasso volerà sull’abete dove generazioni della sua famiglia hanno aspettato la primavera nutrendosi delle sue foglie. Il bosco sarà immerso in un tempo irreale e io andrò a camminarci dentro come in sogno. Molte cose mi appariranno chiare in quella luce che nasce da se stessa.

Mario Rigoni Stern, Inverni lontani

Se ti è piaciuto condividi!
Leggi tutto

Canto di Natale

Pensate alle gioie presenti – ognuno ne ha molte – non alle disgrazie passate – tutti ne hanno qualcuna. Riempite di nuovo il bicchiere con volto radioso e cuore pago. Mi ci gioco la testa che il vostro sarà un Natale allegro e un anno nuovo felici.

snowman

Charles Dickens, Canto di Natale

Se ti è piaciuto condividi!
Leggi tutto

Il momento è eterno

Il momento è eterno.

life

Michael Ende, La storia infinita

Se ti è piaciuto condividi!
Leggi tutto

Lo spaventapasseri

– E come fai a parlare se non hai il cervello?
– C’è un mucchio di gente senza cervello che chiacchiera continuamente.

scarecrow

Dorothy allo spaventapasseri, Il meraviglioso mago di Oz

Se ti è piaciuto condividi!
Leggi tutto

I miserabili

Talvolta zappava la terra del giardino, talvolta leggeva e scriveva; e queste occupazioni le chiamava con una sola frase: “coltivare il giardino”. L’anima è un giardino.

gargoyle

Victor Hugo, I miserabili

Se ti è piaciuto condividi!
Leggi tutto
Pagina 1 di 212